Campane tibetane, immagini e parole per la Siria

    Per il secondo anno il Festival Chiarissima rimette la questione siriana al centro dell’attenzione. Lo farà sabato 13 maggio con l’appuntamento “We Are Siria”: quattro eventi in uno per riflettere sui temi dell’accoglienza, delle migrazioni, della libertà, della solidarietà.

    Dalle 12 alle 13.30 la Sala Conferenze ospiterà Enrico Vandini (presidente di We Are Onlus) e Faysal Al Mohammad (medico ginecologo, portavoce dell’associazione “Siria Libera e Democratica”, nonché segretario generale della “Corrente Popolare Libera”). Nella stessa occasione sarà possibile assistere alla proiezione del film cortometraggio di Alessandra Pescetta “Ahlem”. Seguirà il concerto di campane con Monica Benatti. Il tutto contornato dalle fotografie di Alex Scalici e Manuel Turri scattate all’interno dei campi profughi siriani e nella scuola realizzata da We Are.

    Un appuntamento da non perdere, insomma, e in linea con il sentimento di Chiarissima, convinta che il ben-essere dell’individuo sia anche legato al ben-essere con gli altri, degli altri e per gli altri. A partire dagli ultimi.

    La mostra fotografica rimarrà allestita all’interno della sala per tutta la durata della manifestazione.


    SABATO 13 MAGGIO – 12.00-13.30 – SALA CONFERENZE

    WE ARE SIRIA

    • Proiezione del cortometraggio di ALESSANDRA PESCETTA “Ahlem”
    • Incontro con FEISAL AL MOHAMMAD (portavoce della associazione “Siria Libera e Democratica” e segretario generale della “Corrente Popolare Libera”) ed ENRICO VANDINI (presidente dell’associazione WE ARE ONLUS)
    • Concerto di campane tibetane con MONICA BENATTI 
    • Mostra fotografica con fotografie di MANUEL TURRI e ALEX SCALICI 

    AHLEM